TE.BE.

Programma ERASMUS+
Azione Chiave 1 Mobilità Transnazionale Studenti Ambito VET
Progetto TE.BE.
Mobilità transnazionale per il settore del TErmale e del BEnessere
2016-1-IT01-KA102-005267 – CUP: G86G16000180006

CONTESTO E MOTIVAZIONE

Se si considera che l’Italia è il Paese europeo che ha recepito più intensamente la cultura del “wellness”/benessere, vantando anche il maggior numero di stabilimenti termali maggiori e minori, soprattutto grazie alla sua particolare conformazione geologica ricca di fenomeni vulcanici, questo ci permette di comprendere il ruolo che il settore del benessere e, di conseguenza, tutto l’indotto del turismo del benessere, ha sempre rivestito nell’economia nazionale.

Le località termali, le strutture alberghiere ormai dotate di propri servizi SPA e del turismo del benessere (wellness) accolgono, infatti, il 4,2% delle presenze turistiche nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere in Italia, ovvero oltre 15 milioni di presenze all’anno. Le regioni con il più alto numero di stabilimenti termali sono la Campania (114) e il VENETO (110), l’Emilia-Romagna (24), la TOSCANA (22), il LAZIO (18) e la LOMBARDIA (16).

Proprio da queste evidenze nasce il progetto transregionale TE.BE. che si sviluppa in 6 regioni italiane, LAZIO-TOSCANA-LOMBARDIA-PUGLIA-VENETO-PIEMONTE, e che intende contribuire a migliorare la produttività delle imprese del benessere e la loro competitività sul mercato nazionale e internazionale.

Se andiamo ad analizzare la dotazione di capitale umano, ci rendiamo conto che le richieste delle imprese del settore spaziano dalle figure professionali di sala e bar fino a esigenze d’incremento di personale in ambito marketing e amministrazione. Affinché, quindi, tali aziende possano affrontare le sfide proposte dal mercato e coglierne le opportunità di crescita, è essenziale che si dotino, ai diversi livelli, di conoscenze e competenze adeguate.

Il progetto TE.BE. intende rispondere a questo bisogno, offrendo l’opportunità a studenti e neodiplomati delle regioni Lazio, Toscana, Lombardia, Puglia, Veneto e Piemonte di svolgere un’esperienza formativa e professionalizzante in imprese estere che operano nel settore turistico del benessere e termale, nei seguenti ambiti:

Servizi turistici: competenze specifiche in ambito turistico: gestione sala, bar, cucina, servizi tecnici per strutture ricettive;

Gestione e amministrazione: competenze relative alla gestione e all’amministrazione dalla struttura turistica;

Marketing e comunicazione: competenze connesse alle attività di marketing turistico e comunicazione delle opportunità offerte dal territorio;

Salute e fitness: competenze direttamente connesse alle attività termali e del benessere proposte dalle strutture ricettive.

 

OBIETTIVI

Gli obiettivi del progetto TE.BE. possono essere distinti in 2 macro-categorie:

OBIETTIVI GENERALI, che, portando avanti gli orientamenti di Youth on the move, Agenda for New Skills and jobs e Youth Guarantee, intendono rispondere a finalità europee, quali:

  • Avvicinare l’offerta di formazione e istruzione alle esigenze dei giovani
  • Incoraggiare i giovani a utilizzare le borse di studio/formazione all’estero
  • Utilizzare sistemi per semplificare il riconoscimento delle competenze (ECVET) per migliorare la transizione dal mondo della scuola a quello del lavoro
  • Accrescere la consapevolezza dei giovani di far parte dell’UE e di essere un cittadino portatore di diritti e competenze riconoscibili
  • Migliorare le condizioni per la creazione di posti di lavoro
  • Condividere le migliori pratiche tra scuola, formazione e mercato del lavoro

 

OBIETTIVI SPECIFICI, finalizzati allo svolgimento dei tirocini dei giovani, ma anche a realizzare attività di qualità che possano diventare punti di partenza per futuri progetti, sono:

  • Proporre ai partecipanti azioni articolate (preparazione, tirocini, scuola-lavoro, follow up) che possano allargare i loro orizzonti ponendoli a contatto con realtà socio-lavorative che li arricchiscano professionalmente e personalmente
  • Favorire l’emersione dei bisogni formativi e personali (life e soft-skills, competenze trasversali, linguistiche, interculturali e tecnicoprofessionali), tenendo conto delle caratteristiche individuali e dei desideri di ognuno
  • Aumentare la conoscenza del proprio piano di studi e del contesto lavorativo in cui si potranno spendere agendo anche su competenze trasversali come l’autostima, l’autonomia personale, la capacità di relazionarsi al di fuori del proprio contesto
  • Dotare i giovani con competenze innovative e funzionali allo sviluppo del settore turistico, in particolare in ambito benessere e termale
  • Sperimentare metodi e strumenti di riconoscimento competenze attraverso l’utilizzo di Unità di apprendimento capitalizzabili, facilmente riconducibili e traducibili in crediti scolastici e/o formativi misurando, riconoscendo, validando i LO attraverso procedure lineari e trasparenti in linea con le indicazioni ECVET
  • Arricchire i territori coinvolti di competenze innovative e strategiche, utili allo sviluppo e alla competitività dei tessuti economici.

 

TARGET

Il progetto TE.BE. si rivolge a profili con molteplici ambiti di competenza: gestione servizi turistici (sala, bar, accoglienza); marketing e comunicazione in ambito turistico; organizzazione ed esecuzione di attività per la salute e il fitness; gestione e amministrazione della struttura turistica.

 

1) 80 STUDENTI. BACKGROUND. Giovani 16/19 anni frequentanti le classi IV degli Istituti coinvolti che, a differenza dei coetanei europei, raramente lavorano durante le vacanze. Per quanto riguarda il grado di “apertura” all’esperienza in paesi stranieri, essa varia in funzione di molti fattori riconducibili all’individualità dei singoli, anche se il background culturale che stimola il desiderio di misurarsi con esperienze all’estero sembra essere influenzato dall’ambiente di vita, se cittadino o provinciale. In comune, inoltre, i partecipanti hanno conoscenze e competenze di base nel settore turistico essendo presenti, nel loro piano di studi, materie quali lingue straniere, discipline turistiche aziendali, legislazione turistica. NEEDS. Realizzare un’esperienza all’estero prima dell’ultimo anno di scuola per acquisire soft skills di tipo linguistico, comunicativo, relazionale e interculturale ma anche hard skills connesse al percorso di studi. Svolgere un’esperienza di tirocinio nel settore del benessere e termale in linea o complementare rispetto ai propri studi e riconosciuta come credito scolastico/formativo.

 

2) 20 NEODIPLOMATI/QUALIFICATI. BACKGROUND. Giovani che hanno ottenuto, da non più di 12 mesi, una qualifica FP o un diploma su tematiche coerenti con il settore del turismo. Devono capitalizzare le competenze acquisite e incrementare la loro appetibilità e la loro imprenditorialità guardando più da vicino il mercato del lavoro europeo. Solitamente, in Italia, non accade spesso che i giovani compiano esperienze durante gli studi o immediatamente dopo il diploma; in tal senso il progetto TE.BE. rappresenta un’opportunità per cambiare i tradizionali schemi culturali. In molti casi, rappresenterà la prima esperienza rilevante di viaggio/soggiorno all’estero, di allontanamento dalla famiglia ma, soprattutto, di permanenza in un ambiente lavorativo cosa che arricchisce in misura ancor più rilevante il percorso. NEEDS. Realizzare un’esperienza all’estero in cui imparare a gestire sia i tempi di vita sia quelli lavorativi. Costruire life/soft skills di tipo manageriale, gestionale e organizzativo, comportamenti positivi e di adattamento che li rendano capaci di far fronte efficacemente a richieste e sfide quotidiane. Acquisire competenze tecnicoprofessionali e specialistiche connesse al settore del benessere e termale. Misurare l’apprendimento durante le attività e vedersi riconosciuti, attraverso criteri comuni europei, i LO maturati in ambito non formale.

 

 

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

I Learning Outcomes costituiranno i RISULTATI DI APPRENDIMENTO dei giovani destinatari in coerenza con quanto indicato nei repertori attivi a livello nazionale e, in particolare, nei repertori regionali di: Lazio, Toscana, Lombardia, Puglia, Veneto e Piemonte (livello III-IV EQF per studenti, IV-VI per neodiplomati/qualificati) per garantire trasparenza alle attività realizzate e raggiungimento di obiettivi di apprendimento trasferibili sia attraverso la certificazione EUROPASS MOBILITY sia nel sistema IFP.

I LO saranno suddivisi in due categorie:

– gli OUTCOMES GENERICI (LIFE/SOFT SKILLS di tipo linguistico, comunicativo, relazionale, interculturale, team working, e-skills, competenze di tipo manageriale, gestionale e organizzativo), competenze primarie della vita sociale. Lo sviluppo di LIFE SKILLS, primo outcome conseguente l’attuazione del progetto, è relativo ad abilità cognitive, emotive e relazionali che consentono alle persone di agire positivamente, in maniera versatile e adattiva, alle richieste della vita quotidiana. Lo sviluppo di SOFT SKILLS, particolarmente funzionali agli ambienti lavorativi che, a loro volta, le favoriscono, riguardano: l’etica del lavoro (impegno e responsabilità), la capacità di collaborare, comunicare, affrontare situazioni impreviste in un’ottica di “problem solving”. Oltre a queste, saranno sviluppate anche competenze manageriali, organizzative e gestionali, purtroppo ancora  poco curate nelle scuole. Anche sul piano LINGUISTICO gli esiti saranno rilevanti perché la full immersion nel quotidiano di un’azienda estera favorirà progressi difficili da raggiungere col solo studio nell’originario contesto nazionale. Si ricorda, infatti, che la conoscenza di una lingua comporta l’acquisizione di nuovi modi di pensare. Infine, anche se solo per un gruppo ristretto di studenti poiché l’attività è svolta a livello sperimentale, sarà favorita l’acquisizione di DIGITAL SKILLS, fornendo le basi necessarie a realizzare riprese video con attrezzature “low budget” (telecamere, smartphone, ecc.) che saranno poi montate dagli esperti per favorire la diffusione e la disseminazione del progetto.

 

– i SUBJECT SPECIFIC OUTCOMES connessi all’internazionalizzazione (HARD SKILLS quali: competenze specifiche in ambito turistico, marketing turistico, attività termali e del benessere, gestione e amministrazione della struttura turistica). Saranno sviluppati in Unità di Competenza e/o sub-Unità di figure/profili/qualifiche dei repertori regionali, ove possibile. Nell’ambito dei LA, si decideranno le learning activities, cioè i contenuti di dettaglio utili al raggiungimento della competenza (UC), intesa come obiettivo formativo unitario e identificabile, o solo di alcune conoscenze e capacità (sub-Unità). Le indicazioni di massima saranno redatte tramite il confronto tra scuole, PA, agenzie formative e mondo del lavoro, mentre il dettaglio sarà perfezionato nel paese ospitante. 1) Servizi turistici (servizi di sala e bar, vendita, accoglienza). CONOSCENZE: comunicazione e relazioni interpersonali, customer care e customer satisfaction, gestione dei servizi di accoglienza, ristoro e vendita, lingue straniere. CAPACITÀ: Comunicare correttamente con il cliente (anche il lingua straniera); Identificare le aree di miglioramento del servizio; Essere in grado di gestire correttamente le proprie mansioni e i propri ruoli in azienda anche relazionandosi con le altre figure professionali. 2) Marketing turistico e comunicazione. CONOSCENZE: Elementi di marketing e web marketing, il prodotto turistico, pubblicità e promozione, le relazioni con il territorio, lingue straniere. CAPACITÀ: Curare la comunicazione online e off line dell’impresa turistica; Attivare corrette relazione con il territorio e con gli stakeholder pubblici e privati; Utilizzare adeguate strategie di promozione dell’impresa turistica; Effettuare ricerche e analisi del settore per migliorare la comunicazione e la promozione delle attività turistiche del territorio.  3) Salute e fitness. CONOSCENZE: Metodologie del fitness, cura del corpo e aspetti sanitari, nozioni di dietetica e nutrizione, lingue straniere. CAPACITÀ: Individuare le corrette applicazioni delle attività di fitness in base alla caratteristica della persona; Curare gli aspetti estetici e del benessere del cliente; Identificare e definire aspetti utili ai fini della gestione di SPA, palestre e centri finalizzati al raggiungimento del benessere psicofisico. 4) Gestione e amministrazione dell’impresa turistica. CONOSCENZE: comunicazione e relazioni interpersonali, modelli di customer care e customer satisfaction, amministrazione e controllo di gestione nell’impresa turistica, Software gestionali per strutture ricettive, lingue straniere. CAPACITÀ: Pianificare e verificare i processi produttivi e le soluzioni organizzative dell’impresa turistica; organizzare e gestire centri benessere; Gestire le relazioni con clienti, utenti, operatori pubblici e privati dell’industria dell’ospitalità.

PARTENARIATO PROPONENTE E ATTUATIVO

CONFAO è ente promotore e coordinatore del progetto. È un consorzio di istituzioni scolastiche e formative a livello nazionale che vanta un’esperienza pluriennale della preparazione e gestione d’interventi e progetti europei tra cui è interessante citare: NEW TRANSWORK (Progetto per lo sviluppo del settore turistico, alberghiero, agrituristico e dell’ospitalità – VETPRO); TRANSWOK (Mobilità per i docenti di istituti ad indirizzo turistico, alberghiero, agrituristico e dell’ospitalità – LdV); Proud Farmers (TOI per il marketing e promozione dei prodotti tipici locali e regionali).Il progetto incontra perfettamente i bisogni del capofila di sostenere le istituzioni formative consorziate nel loro impegno per l’innovazione in direzione dello sviluppo della qualità  e dell’efficacia dei processi formativi.

Info: www.confao.it | www.ifsconfao.net | www.confaoelearning.it

Le SCUOLE a cui è diretto l’intervento state scelte per gli indirizzi

“Tecnico del turismo”;

“Accoglienza turistica”;

 “Amministrazione, finanza e marketing”;

“Operatore delle promozione e accoglienza turistica”;

“Enogastronomia e ospitalità alberghiera”;

“Linguistico”;

“Operatore del benessere”

in coerenza con la realizzazione di tirocini a supporto dello sviluppo del settore turistico, del benessere e del termale.

Il progetto incontra in maniera eccellente i bisogni degli Istituti scolastici di potenziare la propria dimensione europea e gli obiettivi di miglioramento dei metodi di riconoscimento competenze, qualifiche e crediti legati a sistemi EQAVET ed ECVET.

Partner di supporto: PPAA e PARTI SOCIALI sono state inserite nel progetto per il loro ruolo di coordinamento istituzionale nonché interessanti luoghi di sviluppo di politiche e pratiche legate al miglioramento dell’incontro domanda-offerta di lavoro e alla sperimentazione e realizzazione di sistemi di riconoscimento ECVET-compatibili. Le attività svolte nel progetto saranno di sostegno al soddisfacimento dei bisogni di confronto internazionale manifestato, delle necessità emerse di cooperare allo sviluppo di sistemi di riconoscimento crediti e competenze basati su ECVET, di obiettivi legati al miglioramento delle politiche locali e regionali nei sistemi IFP.

 

I RECEIVING PARTNER con funzioni di coordinamento rappresentano veri e propri snodi del consorzio transnazionale e sono stati scelti per la forte esperienza e background nell’attuazione di progetti di mobilità, in grado di collaborare efficacemente alla realizzazione delle attività e assicurare un’elevata qualità all’esperienza di tirocinio. Tutti i partner hanno reti strutturate d’imprese interessate ad accogliere i giovani e a mettersi in gioco personalmente per valorizzarne l’esperienza e i risultati. Le esperienze e competenze apportate da questi partner sono legate a tutte le fasi progettuali dall’organizzazione logistica alla valutazione delle competenze. Il progetto sostiene il raggiungimento dei bisogni e degli obiettivi di tali partner poiché li mette in contatto con altri soggetti europei in grado di fornire loro uno scambio continuo su nuovi metodi di lavoro, strumenti di valutazione, sviluppo di progetti, maggiori e migliori competenze di gestione e organizzazione di attività transnazionali

Le IMPRESE OSPITANTI, un primo nucleo, sono state scelte sin dalla fase di progettazione per la corrispondenza legata ai percorsi da attivare (hotel, Spa, stabilimenti termali, ecc.), per la disponibilità ad accogliere i tirocinanti e per la sensibilità manifestata rispetto alla possibilità di collaborare e confrontarsi con altri partner europei. In tutti i casi sopra considerati, il progetto soddisfa appieno i loro bisogni e necessità.

I RECEIVING PARTNER, attraverso un accurata analisi dei CV e delle candidature dei partecipanti ampliano lo spettro delle imprese ospitanti favorendo dei perfetti match tra profili e aspettative degli studenti

 

 

PARTNERS TRANSNAZIONALI

 

Denominazione partner Paese Ruolo Tipologia
Agencia Europea para la Movilidad Internacional Spain RECEIVING PARTNER SME
Espacios Termolúdicos S.A Spain Hosting Partner Large Enterprise
Hotel Hesperia Finisterre Spain Hosting Partner Large Enterprise
APLICAPROPOSTA LDA Portugal RECEIVING PARTNER SME
Pensão Universal Portugal RECEIVING PARTNER SME
Malta European Mobility Malta RECEIVING PARTNER SME
Hilton Malta Malta Hosting Partner SME
Preluna Ltd. Malta Hosting Partner SME
Grand Hotel Exelsior Malta Malta Hosting Partner SME
Seabank Hotel & Catering Ltd Malta Hosting Partner SME
London Placement Academy UK United Kingdom RECEIVING PARTNER SME
Focus Hotels Management Ltd UK United Kingdom RECEIVING PARTNER Large Enterprise
Almond Vocational Link Ltd UK United Kingdom Intermediario SME
Accor Hospitality Germany GmbH Mercure Leipzig Am Johannisplatz Germany Hosting Partner Large Enterprise
R.ewa Consulting Germany RECEIVING PARTNER SME